I MIEI PRIMI 15 GIORNI DI #INKTOBER2017

Hey! Come state? Spero che il vostro autunno stia procedendo bene!

Se mi seguite su Instagram o Facebook vi sarete accorti che sto partecipando all’Inktober; dopo aver ammirato per anni i disegni di tanti illustratori, fumettisti e artisti di tutto il mondo mi sono buttata anche io!

Per chi non sapesse di cosa sto parlando l’Inktober è una challenge ideata dall’illustratore statunitense Jake Parker nel 2009 per migliorare le sue abilità nell’uso dell’inchiostro e sviluppare una certa quotidianità nel disegnare. Da allora partecipano moltissimi artisti e trovo sia un bellissimo modo di condividere la propria passione e il proprio lavoro, ma allo stesso tempo un ottima occasione di mettersi in gioco e migliorare le proprie abilità nell’utilizzare una una certa tecnica o nel disegnare un certo tipo di soggetto. L’iniziativa si svolge online e consiste nel dar vita ogni giorno ad un disegno ad inchiostro, lungo tutto il mese di ottobre, seguendo le linee guida dell’iniziativa o un proprio tema.

L’impegno è grande, soprattutto se non si ha molto tempo a disposizione, ma finora devo ammettere che è stato molto divertente e sono contentissima di aver intrapreso questo progetto.

Per il mio Inktober volevo che ci fosse un tema comune di fondo a tutti i disegni, che potesse essere interessante ma che al contempo mi permettesse di realizzare dei lavori piuttosto veloci, in modo da non impegnare tutte le mie giornate con questa iniziativa. Ed è così che ho scelto…gli insetti! Ogni disegno è realizzato con penne a sfera e acquerelli. Ve ne parlerò meglio in un post alla fine di questo percorso, ma vi dico solo che mi sto appassionando molto a questo mondo e sto scoprendo insetti davvero particolari! Ora vi lascio ad una carrellata di immagini dei miei primi 15 giorni, siamo al giro di boa! 😉

GIORNO 1 – Deilephila Elpenor

Detta anche sfinge della vite, è diffusa in Europa, Asia e Nord America. Sembra che il bruco di questa falena sappia nuotare.

GIORNO 2 – Geotrupes Stercorarius

GIORNO 3 – Aporia Crataegi

Protetta in diversi paesi europei; le sue ali diventano trasparenti man mano che diventa adulta.

GIORNO 4 – Calosoma Sycophanta

Ho scoperto che questo insetto si nutre di bruchi e viene per questo utilizzato nell’agricoltura bio contro alcune falene dannose.

GIORNI 5-6 – Acherontia Atropos

Anche allo stadio larvale questa è l’unica farfalla al mondo in grado di emettere un suono quando viene disturbata, come un piccolo grido. È detta anche sfinge testa di morto, principalmente per la macchia a forma di teschio presente sul suo dorso. È molto golosa di miele, quindi spesso attacca gli alveari purtroppo. È associata al male e alla sfortuna, compare in un racconto di E.A.Poe “La sfinge” e in diversi film, tra cui “Il silenzio degli innocenti”.

GIORNO 7 – Cicindela Campestris

Vorace predatore di molti insetti, contribuisce al mantenimento dell’equilibrio ecologico tra le specie.

GIORNO 8 – Gonepteryx Cleopatra

Questa farfalla mi ha colpito molto per il suo aspetto. Il colore verdastro, la forma e le venature delle ali le permettono di mimetizzarsi e confondersi tra il fogliame.

GIORNO 9 – Acrida Ungarica

Insetto ortottero della famiglia Acrididae, vive nell’Europa meridionale e centrale; mi ha colpito molto per il suo aspetto.

GIORNO 10 – Hyles Euphorbiae

Questa falena viene usata come agente nella lotta biologica contro una pianta, la Euphorbia esula.

GIORNO 11 – Bombus Hortorum

Lo seguivo spesso da bambina in giardino. Non sono molto soddisfatta del risultato e ho scoperto che odio disegnare le api!

GIORNO 12 – Adalia Bipunctata

Questo è un coleottero carnivoro della famiglia Coccinellidae che si nutre di afidi, per questo viene usata come agente di controllo biologico.

GIORNO 13 – Halyzia Sedecimguttata

GIORNO 14 – Oryctes Nasicornis

Detto anche scarabeo rinoceronte, è attivo al tramonto e di notte. Mi ha sempre affascinato il suo aspetto.

GIORNO 15 – Carabus Intricatus

 Coleottero notturno e carnivoro, sembra essere molto longevo: il suo ciclo vitale può durare due anni.

 

Qual è il vostro preferito finora? Conoscevate questa iniziativa?

A presto

 

Un abbraccio

Cinzia

My shop ^ Facebook ^ Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *